ATRIO

L’elegante atrio della villa accoglie un’importante rassegna di sculture, in perfetto accordo con l’impianto neoclassico dell’ambiente che le ospita. Si tratta di opere ispirate al mito, come Achille ferito e Amore e Psiche, oppure ritratti di personaggi illustri, come Alessandro Volta e Vincenzo Monti. La rinnovata classicità del modello canoviano trova a Milano interpreti del calibro di Pompeo Marchesi, Innocenzo Fraccaroli, Giovanni Maria Benzoni, Giovanni Battista Comolli e Abbondio Sangiorgio, che si cimentano con i temi consueti della ritrattistica ufficiale e dei soggetti mitologici.